I dopo il martirio

L’aveva predicato Giovanni Battista a voce alta, senza paura e magari un po’ minaccioso:
“Convertitevi perché sta per arrivare chi farà giustizia, chi taglierà, brucerà…” Questo suo
coraggio gli è costato l’arresto e il martirio e noi ambrosiani abbiamo celebrato ieri la I
domenica dopo il martirio.
Gesù saputo dell’arresto di Giovanni, si ritira dalla Giudea, diventata un po’ pericolosa,
poiché non era ancora giunta la sua ora.
Riprende però la predicazione del Battista ma nello stesso tempo la stravolge
completamente: “Convertitevi perché il regno dei cieli è vicino!” e non “perché altrimenti
siete spacciati!”

Leggi tutto “I dopo il martirio”

II dopo il martirio

Vite o cactus?

figlio 1, figlio 2 o Figlio 3?

Al centro della parola di Dio di ieri c’è l’immagine della vigna.
Tra la vigna e il Signore, però, leggendo il profeta Isaia, si scopre che c’è un rapporto particolare,
simbolico, molto profondo di affetto. La vigna è il frutto di un amore particolare, intenso, continuo
che il Signore ha esercitato per piantare, coltivare e proteggere la sua vigna.
È chiaro che questa vigna di cui si parla, è il mondo, il popolo di Israele, la chiesa, la nostra parrocchia,
ma sei anche tu, siamo noi, perché il Signore ama e cura tutte le sue creature con un amore unico,
particolare.
In questo momento di silenzio quindi, come vigna del Signore, prova a renderti conto di tutto quanto
il Signore ha fatto per te nella tua vita, ai suoi interventi, al suo lavoro instancabile per fare in modo
che tu potessi rispondere con frutti buoni, dolci, inebrianti, proprio come la vite.

Leggi tutto “II dopo il martirio”